Furti in casa? Attenzione ai Social

L’estate è arrivata e con essa le tanto desiderate vacanze, ma esiste una categoria di “lavoratori” che non va mai in ferie anzi in questo periodo, è più attivo che mai.

I ladri non agiscono solo a notte fonda. Secondo alcuni dati, la domenica i furti aumentano del 25% rispetto agli altri giorni, e tra le 18 e le 23 raddoppiano. Essi colpiscono maggiormente quando si parte per le vacanze, in particolare nei mesi di agosto e settembre, i furti registrano un incremento pari al 60%.

I malviventi solitamente sanno bene dove e come colpire, studiano i movimenti e le abitudini dei loro malcapitati obiettivi e in alcuni casi sono gli stessi a dar loro utili informazioni in merito a spostamenti e assenze.

Come? Semplicemente con un post o una stories!

Ormai i ladri 2.0 monitorano i social network per capire le abitudini delle loro vittime e vedere chi parte per le vacanze. Sembra banale, ma questi strumenti così semplici e potenti sono utilizzati da alcuni malintenzionati per le cose più impensate.

Se condividi foto delle tue vacanze, dei tuoi nuovi acquisti o racconti in tempo reale quello che stai facendo, il rischio furti aumenta. Ormai la minaccia non è solo su Facebook ma Instagram è ancora più pericoloso.

Come difendersi dai ladri sui social network? Ecco per te alcuni utili consigli:

Attenzione agli “amici”!

Avere un profilo aperto non è consigliato. Tutti possono accedere alle tue foto e ai tuoi video, e non si può sapere se chi guarda ha buone intenzioni. Un altro consiglio utile è non accettare l’amicizia di persone che non si conoscono e impostare i giusti parametri di privacy per i contenuti dei nostri social preferiti così da evitare di essere spiati.

Stories? No al real time.

Le stories sono un elemento utilissimo per sapere cosa stai facendo in “real time”. I malintenzionati possono capire se sei in viaggio, a un concerto o in palestra. Quindi è consigliabile fare maggiore attenzione a quello che si pubblica, magari salvare le stories e pubblicarle in un secondo momento può essere la soluzione.

Una post, un possibile pericolo.

Una foto può essere un’utilissima fonte di informazione, quindi bisognerebbe essere più cauti quanto si posta. Ad esempio sarebbe meglio evitare la geolocalizzazione, in questo modo un ladro non può capire dove sei e quanto sei distante dalla tua abitazione.

Evita di raccontare se stai partendo per le vacanze o se hai fatto un acquisto importante, come per esempio un’auto o un nuovo televisore. Il consiglio è quello di non far sapere a molti della propria partenza, una volta ritornati a casa, si può dare sfogo a foto, pubblicazioni e quant’altro, ma almeno è stata assicurata la sicurezza di casa.

Inoltre le foto che ritraggono l’interno della propria abitazione può essere una fonte gratuita di informazioni per i ladri riguardo la tua casa.

Insomma, meno informazioni possibili sui social su dove vi trovate, cosa state facendo, quando, con chi e cosa tenete in casa. Considerate sempre che dall’altra parte non ci sono sprovveduti.

Non spianiamogli la strada!

Vuoi partire sereno e goderti la tua vacanza? Affidati a noi per proteggere la tua casa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *